L'uso dei diamanti

L'uso dei diamanti.

In passato, i diamanti erano usati solo come ornamenti. Sono stati macinati con polvere di diamante, dando loro forme diverse per esaltare la naturale lucentezza e il gioco del colore del diamante. Già nel XVII secolo. ricorda il viaggiatore francese Tavernier, che in India i maestri indù, utilizzando bastoncini immersi nella polvere di diamante, riuscirono ad incidere varie iscrizioni su pietre levigate. Il valore dei diamanti tagliati dipende in gran parte dalla loro forma. Macinare alcuni grandi, i famosi diamanti durarono molti mesi, a volte fino a due anni.

A seconda della destinazione e del prezzo, ci sono tre tipi fondamentali di diamanti naturali: 1) pietre per gioielli (il più costoso), 2) pietre industriali (il cosidetto. cristalli singoli), 3 polveri abrasive. I diamanti sintetici corrispondono a questo terzo tipo di diamante.

Attualmente, la maggior parte dei diamanti viene utilizzata nell'industria come materia prima da taglio e come abrasivo. Per questi scopi vengono utilizzate varietà opache di bort e carbonado. Già nel XVI secolo. per tagliare il vetro è stato utilizzato un diamante racchiuso in un'apposita cornice. Ha trovato un uso simile per praticare piccoli fori nel vetro o nelle pietre preziose. Per tagliare blocchi di roccia, per esempio.. graniti o marmi, vengono utilizzate seghe per metalli, in cui sul bordo del disco, al posto dei denti, ci sono dei piccoli, monocristallino, diamanti naturali o artificiali. Introdotto in una rapida rotazione, il disco taglia velocemente anche le rocce più dure, dando lastre di pietra di dimensioni talvolta notevoli.

Il diamante viene utilizzato anche per altri scopi, per esempio.. per trafilare fili sottili di vari metalli o come ottimo abrasivo. Disegni (filiery) utilizzato per la trafilatura di fili metallici sottili deve avere una resistenza all'usura per attrito molto elevata. Quando il filo viene estratto, viene rilasciato molto calore, e la temperatura dello stampo può salire fino a 300 ° C, pertanto gli stampi devono essere bagnati e raffreddati. Rispetto agli stampi in acciaio legato e carburo, Gli stampi diamantati hanno una resistenza all'usura per attrito molto più elevata. Quando si disegnano alcuni materiali, la durata degli stampi in diamante dipende da 250 volte superiore rispetto agli stampi in metallo duro. Recentemente, le filiere diamantate sono state utilizzate non solo per la trafilatura di fili sottili, ma anche con diametri superiori 2 mm.

La maggior parte dei diamanti usati nell'arte sono usati sotto forma di polveri come abrasivi. Sono usati per il taglio quando sciolti o legati, molatura e lucidatura di cristalli, diamanti e altre pietre preziose, metalli, materiali ceramici, carburi cementati ecc.. Oltre ai diamanti naturali, i diamanti artificiali sono attualmente utilizzati su larga scala, soprattutto perché hanno proprietà abrasive migliori rispetto alle polveri di diamante naturale.

Corone diamantate per forature profonde

Altri usi dei diamanti includono la produzione di strumenti per misurare la durezza, strumenti per il controllo delle dimensioni di pezzi prodotti in serie mediante macchine utensili da taglio, produzione di coltelli diamantati, utilizzati nella lavorazione e nella lavorazione finale di prodotti costituiti da determinati metalli e loro leghe, e anche da materiali non metallici (gomma da cancellare, plastica, ecc.) e la fabbricazione di strumenti per la lavorazione del vetro.

Infine, i diamanti industriali svolgono un ruolo importante nella perforazione. I moderni strumenti di perforazione includono la punta a corona rotante. È un tubo d'acciaio, alla fine del quale si trova un anello circolare chiamato corona. Nella sua parte inferiore, i diamanti di una dimensione sono incorporati nelle file 3/4 —3 carati. La punta del trapano ruota rapidamente anche le rocce più dure. Il grande vantaggio di questo tipo di trapani è questo, che una roccia a forma di cilindro rimanga intatta all'interno del tubo; questo è chiamato. nucleo. Le carote estratte in superficie a volte da notevoli profondità consentono un esame approfondito delle rocce perforate e della struttura geologica di quelle più profonde, inaccessibile alle osservazioni dirette delle zone della crosta terrestre. L'uso di anime diamantate ha permesso di eseguire perforazioni profonde, con una profondità fino a 10 000 m, grazie al quale furono scoperti molti nuovi giacimenti di minerali utili e aumentò lo sfruttamento.

W 1973 r. il consumo mondiale di polveri di diamanti naturali e sintetici era 56 700 mille. kr, e diamanti industriali, i cosiddetti. cristalli singoli, 17 603 mille. kr. Le polveri sono utilizzate principalmente come abrasivi, la maggior parte dei cristalli singoli viene utilizzata nella perforazione, per esempio.. w USA w 1973 r. nella perforazione è stato utilizzato 54% consumo domestico generale di cristalli singoli.