La fragilità dei minerali

La fragilità dei minerali.

Sotto l'azione di fattori meccanici, come colpire o premere con la lama di un coltello in una certa direzione, schiacciante, raffreddamento o riscaldamento improvviso, alcuni minerali si decompongono correttamente in pezzi delimitati da superfici piane. Questa proprietà è chiamata scollatura. È chiaramente una proprietà vettoriale; poiché i minerali che lo possiedono possono essere suddivisi correttamente solo in determinate direzioni. La fragilità dipende strettamente dalla struttura interna.

Basato sul numero di major, in cui i minerali mostrano la scissione, è diviso in una struttura a un piano (a volte chiamato unidirezionale), Due- e tre piani, meno spesso quattro- e il sei piani. Un esempio di scissione su un solo piano è la scissione di gesso e mica. Le briciole di questi minerali possono essere facilmente divise in pezzi con la lama di un coltellino tascabile; tuttavia, questo può essere fatto solo su un piano, chiamato piano di scissione. Un esempio di minerali che possono essere suddivisi correttamente su due piani, cioè. avere due piani di clivaggio, ci sono feldspati, per esempio.. ortoclasio, il componente principale del granito. Se una briciola di questo minerale viene colpita con un martello, si scomporrà in due o più grumi delimitati da pareti piane. Questo minerale ne ha più di uno, ma due piani di scissione, caratterizzato da morbidezza e lucentezza. Un'importante caratteristica distintiva a volte è l'angolo di inclinazione dei piani di scissione. In ortoclasio è stato trovato, che sono ad angolo retto. Da qui il nome di questo minerale dal greco orthos - semplice, klasis - odłamanie.

Diversi tipi di clivaggio visti in vetrini microscopici: a - eccellente, b - pronunciato, c - non chiaro.

Anche altri minerali mostrano fragilità su due piani, per esempio.. pirosseni e anfiboli comuni. Si distinguono per i diversi angoli di scollatura. Sebbene entrambi i pirosseni, e gli anfiboli hanno due piani di scissione, quindi l'angolo tra i piani di scissione dei due gruppi di minerali è diverso. L'angolo tra i piani di scissione dei pirosseni è di circa 90 °, negli anfiboli è di circa 124 °.

Sono noti anche minerali con tre piani di clivaggio. Un esempio è il salgemma con il cosiddetto. scollatura della caviglia. Quando viene colpito, il cristallo di sale si rompe in pezzi più piccoli, ognuno dei quali è un parallelepipedo con facce poste ad angolo retto. La scissione romboedrica della calcite è diversa. È anche una scollatura tridimensionale; tuttavia, i piani di clivaggio sono inclinati meno degli angoli retti. Un pezzo di calcite fortemente colpito si rompe in pezzi più piccoli, ognuno dei quali ha la forma di un diamante. La dolomite minerale mostra una scissione simile. Un esempio di scollatura quadridimensionale è la scissione fluorescente e diamante. Questi minerali hanno una scissione parallela alle facce dell'ottaedro.

A seconda della facilità di dividere un dato minerale in parti limitate da superfici piane, si distingue la scollatura perfetta, chiaro e indistinto. I minerali con la migliore scissione sono la mica, che possono essere facilmente divisi in sottili con un coltellino tascabile, lastre trasparenti o quasi trasparenti con uno spessore di centesimi di millimetro. A causa di questa proprietà, nel Medioevo, come vetro venivano utilizzate sottili tavolette di mica trasparente.

L'analisi delle reti spaziali dei minerali mostra, che i piani di clivaggio corrispondono a questi piani delle loro strutture reticolari, in cui gli atomi sono disposti particolarmente densamente. Sulla base della conoscenza della struttura del minerale analizzato, si può quindi prevedere, quanti piani di clivaggio ha. In uno schema regolare, la scissione avviene parallelamente alle facce del cubo, per esempio.. in salgemma, ottaedro in fluorite, o dodecaedro rombico e sfalerite. Nella disposizione esagonale, la fenditura è solitamente parallela alla parete di base, per esempio.. non molto pronunciato nel berillio. In uno schema trigonale, la scollatura si verifica più spesso parallelamente alle facce del romboedro, per esempio.. in calcite e dolomite. In uno schema tetragonale, la scollatura è parallela alla faccia di base, e anche alle pareti della colonna. Nel modello ortorombico, la scissione parallela a una delle pareti della doppia parete è la più comune, per esempio.. in topazio - la doppia parete di base. In una disposizione monoclina, molti cristalli hanno una scissione parallela al piano di simmetria (cast, ortoclasio), non è raro e perpendicolare a questo piano di ortoclasio). I piani di scollatura in uno schema triangolare sono solitamente considerati come piani di base, per esempio.. in plagioclasio, le cui forme sono simili all'ortoclasio.