Le cause del colore delle pietre preziose

Le cause del colore delle pietre preziose

Tuttavia, l'assorbimento di alcuni componenti spettrali non è l'unica spiegazione per la causa dello scolorimento del corpo. In alcuni casi, la sensazione cromatica deriva dalla riflessione selettiva di alcuni componenti dello spettro luminoso, in altri, a causa della dispersione della luce su grani fini di sospensione uniformemente distribuiti in una gemma colorata, e in altri casi ancora a causa di interferenze luminose. Il meccanismo di formazione del colore per riflessione selettiva non ha bisogno di essere spiegato a nessuno, chi pensa in termini fisici o semplicemente pensa logicamente. Basta capire la differenza tra assorbimento selettivo e riflessione selettiva. Spiegheremo l'essenza della colorazione spargendo altrove. La causa della colorazione dovuta all'interferenza dovrebbe essere nota a ogni studente di terza media, ma l'effetto dell'interferenza luminosa è stato visto da tutti, anche un bambino in età prescolare. dirò di più. Lui guarda quasi tutti i giorni, e almeno in giorni, quando i raggi del sole cadono sulla superficie bagnata delle autostrade.

Una variazione dell'esperienza di Grimaidi – raggi di luce piegati sul bordo dell'apertura.

Il primo, chi, come noi, ha assistito a questo fenomeno cromatico, ma a differenza della maggior parte di noi, ha cercato di rispondere alla domanda sul perché, era un matematico italiano, fisico e astronomo F.. M. Grimaldi. W 1665 è stato pubblicato un libro dal titolo: "Ricerca matematica e fisica su luce e colori”, e in esso una descrizione dettagliata degli esperimenti effettuati da Grimaldi. Facendo passare la luce del sole attraverso un'apertura nell'otturatore e posizionando l'asta nel percorso della luce, la scoprì, che le linee d'ombra sulla parete di fondo opposta all'imposta non sono nitide, ma sfocato e, stranamente, circondato da frange colorate. La sfocatura dei bordi ha provocato un semplice, sebbene la conclusione sia molto importante per la conoscenza futura - la luce che passa dal bordo non continua in linea retta, ma si piega, scorre con un'angolazione diversa rispetto al bordo di piegatura. In questo modo, utilizzando questi semplici "strumenti di ricerca"”, come una persiana e un bastone tondo, uno dei fondamentali è stato scoperto, gravida degli effetti dei fenomeni ottici, il fenomeno della deviazione o più di un apprendimento – il fenomeno della diffrazione della luce.

Il fenomeno dell'interferenza; l'amplificazione e l'estinzione delle onde provoca la formazione di frange di interferenza.

Purtroppo, nonostante ricerche approfondite sulla causa della formazione di frange colorate intorno alle ombre, nonostante il passaggio di sottili fili di luce attraverso minuscoli fori, e anche come descritto nei libri di testo di fisica della classe VIII di oggi - da due fessure situate l'una vicino all'altra, la causa delle frange colorate rimaneva un mistero per Grimaldi. Ma ricorda: è stato un anno 1665. Solo in 1800 un anno più ricco di p. 150 anni di esperienza di molti ricercatori, il fisico americano Leo Young ha avanzato un'ipotesi, quella luce sono le onde. Solo su questa base si potrebbe spiegare un fenomeno di difficile comprensione per Grimaldi.

Dopo aver attraversato due aperture ravvicinate o strette fessure, le onde di luce visibile vengono piegate, e sullo schermo dietro i fori si sovrappongono; è chiaramente visibile in entrambe le immagini a destra. Nello stesso punto dello schermo cade l'onda piegata dopo aver attraversato la fessura superiore e l'onda piegata dopo aver attraversato la fessura inferiore. Queste onde possono sovrapporsi in questo modo, che c'è un aumento o una diminuzione della luce. Lo schermo mostra alternativamente striature chiare e scure, o quando la luce bianca è piegata - striature colorate. Puoi vedere lo spettro luminoso diviso in modo simile al passaggio della luce bianca attraverso un prisma.