Cristalli

Chiunque può coltivare un cristallo. Ogni, chi vuole solo, e senza dispositivi speciali, prodotti chimici o attrezzature di laboratorio. Tutto ciò di cui hai bisogno è volontà e pazienza. Prima di ciò, però, propongo di ispezionare i cristalli. I cristalli più belli si trovano nel museo geologico. Ci sono grandi cristalli lì, colorato, il più delle volte perfettamente cristallino, cristalli molto spesso nobili. Hanno solo uno svantaggio. Sono tutti chiusi in teche e non devi toccarli, prendere in mano, e tanto più da guardare nel dettaglio.

Ma i cristalli si possono vedere anche a casa. Tutto ciò di cui hai bisogno è un pizzico di sale o zucchero e una semplice lente d'ingrandimento, sì, che usano i filatelici, per cinque- o anche solo tre volte l'ingrandimento. E cristalli di sale, e i cristalli di zucchero sono trasparenti e incolori. Pertanto, per la visione, vanno sparsi su carta scura che contrasti bene con il colore biancastro di questi cristalli. Anche meglio, quando effettuiamo il sopralluogo in una stanza poco luminosa, e illuminare ogni cristallo con la luce, ad es.. torcia elettrica. Questo ti permetterà di illuminare lo stesso cristallo da più lati e vedere più da vicino tutte le facce e la forma complessiva del cristallo. È meglio quando osserviamo il sale evaporato, ottenuto per cristallizzazione evaporativa. Tutti o quasi i cristalli saranno quindi regolari, vicino al cubo corretto. Ma anche il mio sale consegnato ai negozi dopo la macinazione sarà cristallino. Non tutti i semi saranno cubetti perfetti, molti di loro saranno danneggiati o rotti durante la triturazione, e non nei piani di scollatura, ma molti manterranno la loro forma corretta.

Il sale ha una stretta relazione con le pietre preziose. Non solo perché, che è cristallino, come pietre preziose, e non solo perché, che ci accompagna come gioielli fin dai primi anni. Il salgemma ha dato un nome a tutti i composti che sono prodotti della reazione acido-alcali. Quindi le suole sono, tra le altre. silicati di berillio, zirconio, melograni e topazi. Anche i carbonati sono sali – malachit i azuryt, zolfo – anidrite e molti altri. Guardando i cristalli di sale attraverso la lente d'ingrandimento, abbiamo visto dei cubi regolari. Anche i melograni si cristallizzano con uno schema regolare simile, lazuryt, spinele, e anche la più nobile delle pietre - il diamante. Cloruro di sodio puro, quindi il sale più puro, chiamato salgemma, è incolore come un diamante, leucosafir o cristallo di rocca. La presenza di impurità dona al sale un colore verde, rosa o grigio. Il quarzo fumé o l'eliodoro sono pietre preziose colorate da radiazioni radioattive. Il motivo di un colore molto raro è simile, bellissimo, varietà di sale azzurra.

Quando guardiamo i cristalli di zucchero: "cristallo”, "Raffinade" o altro, uscirà, che la loro forma è diversa da quella dei cristalli di sale. Ma la forma dei granelli di zucchero non è affatto errata. Hanno facce piatte disposte a determinati angoli, e in alcune varietà di zucchero, pareti di taglio angolari aggiuntive formate dalle pareti principali. Suggerisco a tutti di divertirsi un po' in più: disegnare la forma dei cristalli osservati. Puoi anche controllare la loro scollatura.

Le superfici di questi cristalli che usiamo ogni giorno sono molto meno perfette delle superfici di bellissimi campioni minerali. Ciò è dovuto a danni durante lo schiacciamento, sfregamento dei singoli cristalli l'uno contro l'altro e come risultato dell'effetto distruttivo dell'umidità atmosferica. Quando produciamo noi stessi i cristalli, le pareti e le forme saranno così perfette, come cristalli di pietre preziose. Vale la pena provare, forse possiamo iniziare a creare il nostro da quelli che siamo cresciuti, collezione casa di cristalli, anche i più nobili.