Il fenomeno della cristallizzazione

Il fenomeno della cristallizzazione è facile da osservare sul vetro della finestra in inverno. Quando fa caldo in appartamento, e fuori dalla finestra è gelido, clima davvero invernale, il vapore di un bollitore o di una pentola di zuppa si condensa su un bicchiere molto più freddo. Quando c'è poca brina fuori dalla finestra, si raccoglie in gocce più grandi e scorre lungo il bicchiere secondo la legge di gravità. Quando il bicchiere è molto freddo – ha un punto di congelamento dell'acqua, inizia il processo di cristallizzazione sul vetro, nascono i cristalli di ghiaccio, a volte belli, motivi simili a fiori flower. A volte, perché la condizione per la formazione di questi modelli è… sporco ordinario, più precisamente particelle di polvere fine, che diventano nucleazione di cristallizzazione. Quando il bicchiere è molto, ma è molto pulito – sorgere a lungo, Single, discussioni inefficaci, di solito disposti a forma di stelle, al cui interno si poteva vedere una particella di polvere al microscopio. Quando ci sono più particelle di polvere - nuclei di cristallizzazione - ce ne sono di più, molti cristalli di filo nascono contemporaneamente. I fili crescenti vanno agli altri, a volte si incrociano, il più delle volte si forma un ispessimento nel sito di giunzione – un nuovo nucleo di cristallizzazione, e, di conseguenza, i modelli più belli. Tuttavia, i singoli sono visibili, cristalli chiaramente formati. "Struttura microcristallina” sorge sugli alberi poi, quando il vetro è molto sporco, tutta la sua superficie è ricoperta di particelle di polvere, sì, come nei nostri autobus o tram. I cristalli si formano su tutte queste particelle di polvere, ma non hanno una direzione libera, in cui potrebbero crescere. Dopotutto, c'è un altro embrione proprio accanto ad esso, si forma un nuovo cristallo. Rimane solo una direzione di crescita – perpendicolare alla superficie del vetro. Sui tronchi di quasi tutti gli autobus e i tram si forma una pelle uniforme, senza motivi e, inoltre, opaco.

Proprio come il bicchiere ricoperto di ghiaccio microcristallino, Tutti i minerali con struttura criptocristallina sono anche opachi, anche quelli fatti di cristalli trasparenti, come con ghiaccio o quarzo. La giustificazione di questa verità è puramente fisica, carattere ottico. Quando un pezzo di metallo lucido viene strofinato con carta vetrata, la superficie metallica diventa ruvida, non liscio. I minerali cristallini hanno una superficie altrettanto ruvida, e quindi tutte le gemme del gruppo calcedonio. La luce che cade su una superficie così ruvida viene riflessa dall'irregolarità in direzioni diverse a seconda dell'angolo di inclinazione dell'irregolarità (l'angolo di incidenza è uguale a…), e di conseguenza si disperde. Anche se un po' di luce penetra sotto la superficie di un certo numero di microcristalli, questo sarà riflesso dal prossimo strato di cristallo, ognuno dei quali è orientato in modo diverso, quindi produce anche una riflessione diffusa. Questo microcristallino multistrato preserva l'opacità dei minerali criptocristallini, anche dopo che la superficie è stata lucidata. Tuttavia, tutti i minerali, che devono fungere da gioiello o rivestimento murale, lucidiamo a fondo. In questo modo riduciamo la quantità di luce diffusa riflessa dalla superficie, che consente una migliore visione del colore del minerale.

Tra le tante varietà di calcedonio, l'agata è la più conosciuta, più nobile - crisoprasio, e il più interessante - legno fiammato.