FORME DI OCCORRENZA DEI MINERALI

FORME DI OCCORRENZA DEI MINERALI

Le pietre preziose possono essere trovate nelle rocce insieme ad altri minerali, oppure possono essere bloccate nelle fessure e nei vuoti delle rocce, quali soluzioni minerali possono circolare. Kryto il muro della crepa. Pietre preziose, ad es.. granate, berilli o diamanti, sparsi tra i minerali che formano le rocce, rari, formano cristalli correttamente formati. Crescita cristallina libera, si comporta particolarmente bene nelle fessure e nei vuoti della roccia, quali soluzioni minerali possono circolare. I cristalli formati in queste condizioni possono talvolta essere di dimensioni considerevoli (fare 1 me altro ancora) e adeguatamente istruiti, belle forme, solo distorta di lato, che aderiscono al suolo.

I grappoli di cristalli aderiti a una base comune e disposti in parallelo sono chiamati pennelli cristallini. A drusen si possono trovare cristalli minerali dalla forma meravigliosa, cioè. in spazi vuoti nelle rocce, ad es.. in graniti, in cui i cristalli visibili ad occhio nudo crescono dalle pareti dei vuoti verso di loro. A causa della loro crescita libera, i cristalli hanno pareti naturali, che mancano solo dove il druso aderisce alle pareti. La composizione minerale delle drusen può essere limitata a un tipo di minerale, per esempio.. cristallo di rocca, a volte, tuttavia, contengono vari minerali, pietre non rare e preziose, come le tormaline, topazy i akwamaryny. La dimensione delle drusen varia. Possono essere piccoli o molto grandi, formando vere caverne di cristallo note ad es.. dalle Alpi, dove furono intensamente sfruttati, soprattutto a metà Ottocento. principalmente per la produzione di cristalli di quarzo.

Geode

I geodi con forme simili a sferiche sono simili a drusen, riempiendo gli spazi vuoti nelle rocce. Nei geodi si può osservare la crescita successiva di sostanze minerali sotto forma di strati disposti concentricamente. Di solito hanno una struttura criptocristallina. In generale, il vuoto è completamente carico, come in agata e altri geodi conosciuti dalle rocce vulcaniche, più di una volta, tuttavia, specialmente a dimensioni del vuoto maggiori, il centro del geode è riempito con cristalli liberamente cresciuti diretti verso il centro del druse. Piccoli geodi, con un diametro non superiore 1 cm, si chiamano mandorle.